REINGEGNERIZZAZIONE DEI PROCESSI E PIANO INTEGRATO DI ATTIVITÀ E DI ORGANIZZAZIONE (PIAO): SUGGERIMENTI OPERATIVI A SUPPORTO DEGLI ADEMPIMENTI DELLE P.A. ENTRO IL 30/06/2022 -
ESEMPI CONCRETI DI PROCEDURE DA SEMPLIFICARE E RIDISEGNARE

Webinar online

Date:
22/09/2022
27/09/2022
20/10/2022
27/10/2022

ORARI: 9:30 – 13:30 e 14:30 – 16:30

DESTINATARI: Dirigenti, funzionari e responsabili di procedimenti nella P.A.

DOCENTE: ing. ANTONIO CAPODIECI, Dottore di Ricerca in Ingegneria dell’Informazione; Professore a contratto di Tecnologie Digitali presso l’Università del Salento; Esperto in materia di Sistemi Informativi, Privacy e Management ed E-Government per la PA; Docente PA360 Formazione online per la Pubblica Amministrazione (www.pa-360.it e www.corsilavoroagile.it) e EBIT Scuola di Alta Formazione e Perfezionamento per la P.A. (www.infoebit.com)

OBIETTIVI: L’art. 6 del D.L. 9 giugno 2021, n. 80, convertito, con modificazioni, nella Legge 6 agosto 2021, n. 113 prevede l’obbligo, per tutte le PA, di adottare, entro il 30 aprile 2022, un Piano integrato di attività e di organizzazione (PIAO), di durata triennale (ed aggiornato annualmente), all’interno del quale è chiamata a definire più profili: obiettivi della performance; gestione del capitale umano; sviluppo organizzativo; obiettivi formativi e valorizzazione delle risorse interne; reclutamento; trasparenza ed anti-corruzione; pianificazione delle attività; accesso fisico e digitale; parità di genere; monitoraggio degli esiti procedimentali e dell’impatto sugli utenti.
Il PIAO deve, inoltre, definire la strumentazione per giungere alla piena trasparenza dei risultati, dell’attività e dell’organizzazione amministrativa, nonché per raggiungere gli obiettivi in materia di anticorruzione, secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia ed in conformità agli indirizzi adottati dall’Autorità nazionale anticorruzione con il Piano nazionale anticorruzione.
Infine, il PIAO deve prioritariamente evidenziare le procedure da semplificare e ridisegnare, attività questa che, per essere efficace, deve essere supportata da metodologie collaudate.
La mancata adozione del Piano è oggetto di sanzioni: in particolare, è fatto divieto di erogazione della retribuzione di risultato ai dirigenti che risultino avere concorso alla mancata adozione del Piano, per omissione o inerzia nell’adempimento dei propri compiti. Né l’amministrazione può procedere ad assunzioni di personale o al conferimento di incarichi di consulenza o di collaborazione comunque denominati.
Obiettivo del corso è fornire un approccio metodologico e strutturato alla redazione del PIAO che, partendo dalla analisi dei processi organizzativi e della reingegnerizzazione dei processi, anche in materia di diritto di accesso, fornisca una visione integrata dell’organizzazione, in termini di semplificazione, trasparenza, anticorruzione e data protection, misurazione delle performance e prospettive di sviluppo.
L’INTERO CORSO È CARATTERIZZATO DA SUGGERIMENTI OPERATIVI FINALIZZATI ALLA CORRETTA REDAZIONE DEL PIAO, NONCHÉ DA NUMEROSI ESEMPI PRATICI VOLTI SIA AD INDIVIDUARE LE PROCEDURE DA SEMPLIFICARE E RIDISEGNARE CHE DI ILLUSTRARE CASI DOCUMENTATI DI PROCESSI E PROCEDURE MAPPATI E SEMPLIFICATI.

MATERIALE DIDATTICO: slide, articoli di approfondimento e dispense.

  • Il Piano integrato di attività e di organizzazione per le Pubbliche Amministrazioni (PIAO):
    • Quadro normativo;
    • Destinatari, tempi, sistema sanzionatorio.
  • LA VISIONE DELL’ENTE PER PROCESSI AMMINISTRATIVI E ORGANIZZATIVI
    • La visione per processi nella Pubblica Amministrazione:
      • La definizione dei Procedimenti Amministrativi secondo la L. 241/90;
      • La definizione delle procedure ed il Manuale delle Procedure;
      • Dai Procedimenti e dalle Procedure ai Processi;
      • Scopi e finalità della mappatura dei processi. L’organizzazione per processi.
    • La Catena del Valore di Porter:
      • Processi Primari;
      • Processi Secondari.
    • Il BPR (Business Process Reengineering):
      • Il BPR: cos’è?
      • Il BPR: i campi di applicazione;
      • Cosa sono i processi?
      • Gli elementi costitutivi di un processo e la scomposizione gerarchica;
      • Interdipendenza e principali categorie di processi;
      • Quali processi considerare?
      • Perché applicare il BPR?
    • La relazione tra tecnologie e processi organizzativi: come la tecnologia cambia l’organizzazione del lavoro e dei servizi:
      • La relazione tra organizzazione e Tecnologia;
      • L’approccio di Hammer;
      • L’Art. 17 del CAD: la transizione alla modalità digitale e gli impatti sull’organizzazione.
    • Strumenti e metodologie per la mappatura dei processi:
      • Mappatura e classificazione dei processi;
      • La notazione grafica per la mappatura dei processi;
      • La documentazione dei processi.
    • Il livello di Maturità di un’organizzazione e Capability Maturity Model Integration, CMMI:
      • L’introduzione a Capability Maturity Model Integration;
      • I 5 livelli del Capability Maturity Model Integration.
  • PIAO E INDIVIDUAZIONE DELLE PROCEDURE DA SEMPLIFICARE E RIDISEGNARE: ESEMPI CONCRETI
    • Esempi concreti di individuazione delle procedure da semplificare e ridisegnare.
    • Esempi concreti e documentati di processi e procedure mappati e semplificati.
    • PIAO e reingegnerizzazione dei processi: obblighi e ruolo del RTD:
      • Reingegnerizzazione e semplificazione delle procedure e dei processi: gli obblighi del D.L. 80/2021;
      • Il Ruolo del Responsabile per la Transizione Digitale nella redazione del PIAO e nella riorganizzazione dei processi.
    • PIAO e Piano delle Performance:
      • La mappatura dei processi e il piano delle performance (art. 10 c. 1 lett. a D.Lgs. 150/2009 e Linee Guida 1/2017) per la misurazione dei risultati. I KPI (Key Performance Indicator);
      • La Relazione annuale sulla Performance (Linee Guida N° 3 Novembre 2018).
    • PIAO, Trasparenza e Anticorruzione:
      • La mappatura dei processi a supporto della trasparenza amministrativa;
      • La compliance al Piano anticorruzione per la conformità agli indirizzi adottati dall’ANAC con il PNA.
    • PIAO e Diritto di Accesso:
      • La semplificazione e la reingegnerizzazione dei processi in materia di diritto di accesso nel rispetto del D.Lgs. 150/2009, della L. 190/2012;
      • La semplificazione e la reingegnerizzazione dei processi in materia di diritto di accesso, secondo le previsioni dell’art. 6 del D.L. 9 giugno 2021, n. 80, convertito, con modificazioni, nella Legge 6 agosto 2021, n. 113.
    • PIAO, Compliance al GDPR e Sicurezza dei Dati:
      • La mappatura dei processi a supporto della Data Protection e della compliance al GDPR;
      • La Sicurezza dei Dati: integrata nella gestione dell’Ente e non come ulteriore onere burocratico.
corpo_corso_competenze_digitali_240x135_nobg-min
REINGEGNERIZZAZIONE DEI PROCESSI E PIANO INTEGRATO DI ATTIVITÀ E DI ORGANIZZAZIONE (PIAO): SUGGERIMENTI OPERATIVI A SUPPORTO DEGLI ADEMPIMENTI DELLE P.A. ENTRO IL 30/06/2022 - ESEMPI CONCRETI DI PROCEDURE DA SEMPLIFICARE E RIDISEGNARE
REQUISITI TECNOLOGICI, PRIVACY, PROTEZIONE DEI DATI, LIVELLI DI SICUREZZA, OBBLIGHI DI FORMAZIONE E STRUMENTI DIGITALI DI COLLABORATION NEL LAVORO AGILE
(aggiornato alle Linee Guida Funzione Pubblica approvate dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni il 16/12/2021)
CORSO BASE PER TUTTI I DIPENDENTI: DIGITALIZZAZIONE DELLA P.A., SMART WORKING, METODI E STRUMENTI STRATEGICI ED OPERATIVI
REINGEGNERIZZAZIONE DEI PROCESSI E PIANO INTEGRATO DI ATTIVITÀ E DI ORGANIZZAZIONE (PIAO): SUGGERIMENTI OPERATIVI A SUPPORTO DEGLI ADEMPIMENTI DELLE P.A. ENTRO IL 30/06/2022 - ESEMPI CONCRETI DI PROCEDURE DA SEMPLIFICARE E RIDISEGNARE
REQUISITI TECNOLOGICI, PRIVACY, PROTEZIONE DEI DATI, LIVELLI DI SICUREZZA, OBBLIGHI DI FORMAZIONE E STRUMENTI DIGITALI DI COLLABORATION NEL LAVORO AGILE
(aggiornate alle Linee Guida Funzione Pubblica approvate dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni il 16/12/2021)
CORSO BASE PER TUTTI I DIPENDENTI: DIGITALIZZAZIONE DELLA P.A., SMART WORKING, METODI E STRUMENTI STRATEGICI ED OPERATIVI
CORSO BASE DI CHANGE MANAGEMENT
PER DIRIGENTI E RESPONSABILI DI STRUTTURA:
LA DIGITALIZZAZIONE DELLA P.A.
PER MIGLIORARE L’EFFICIENZA DEL LAVORO
IN PRESENZA E DA REMOTO
GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI NELLA P.A.: LE LINEE GUIDA AGID
ED IL NUOVO REGOLAMENTO SUI CRITERI
PER LA FORNITURA DEI SERVIZI DI CONSERVAZIONE - LAVORO AGILE E IN PRESENZA
CYBER SECURITY E TUTELA DEI DATI PERSONALI
IN PRESENZA E DA REMOTO: REGOLE, OBBLIGHI, ATTACCHI INFORMATICI E LINEE GUIDA
CORSO BASE DI CHANGE MANAGEMENT PER DIRIGENTI E RESPONSABILI DI STRUTTURA: LA DIGITALIZZAZIONE DELLA P.A. PER MIGLIORARE L’EFFICIENZA DEL LAVORO IN PRESENZA E DA REMOTO
GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI NELLA P.A.: LE LINEE GUIDA AGID ED IL NUOVO REGOLAMENTO SUI CRITERI PER LA FORNITURA DEI SERVIZI DI CONSERVAZIONE - LAVORO AGILE E IN PRESENZA
CYBER SECURITY E TUTELA DEI DATI PERSONALI IN PRESENZA E DA REMOTO: REGOLE, OBBLIGHI, ATTACCHI INFORMATICI E LINEE GUIDA
NOVITÀ D.L. 77/2021
E PIANO TRIENNALE INFORMATICA PA,
LAVORO AGILE, SPID, PAGOPA, CNS, APP IO,
RESPONSABILE TRANSIZIONE DIGITALE: SCADENZE,
OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DIRIGENZIALI
COSA CAMBIA PER LE PA DOPO LE LINEE GUIDA AGID SULLA FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI -
LAVORO AGILE E IN PRESENZA
NOVITÀ D.L. 77/2021 E PIANO TRIENNALE INFORMATICA PA, LAVORO AGILE, SPID, PAGOPA, CNS, APP IO, RESPONSABILE TRANSIZIONE DIGITALE: SCADENZE, OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DIRIGENZIALI
COSA CAMBIA PER LE PA DOPO LE LINEE GUIDA AGID SULLA FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI - LAVORO AGILE E IN PRESENZA
SMART WORKING E PERSONALE
SMART WORKING, SOFT SKILLS,
COMPETENZE DIREZIONALI E ORGANIZZATIVE
SMART WORKING E COMPETENZE DIGITALI

SU RICHIESTA, REALIZZIAMO
CORSI E MASTER RESIDENZIALI (IN PRESENZA, WEBINAR, E-LEARNING)
SUL LAVORO AGILE

Informazioni e/o preventivi: tel. 0832.409463 e-mail: info@corsilavoroagile.it